Le origini

MONOPOLI S.n.c. nasce nel 1976 da una intuizione di Bruno Monopoli che avvia in quell’anno una propria attività di lavorazione dei sottoprodotti della macellazione animale: il primo tassello di una vocazione al recupero e smaltimento rifiuti che andrà sviluppandosi negli anni successivi.

Da questa innovativa attività – considerato il contesto di quei primi anni – l’iniziativa di Bruno si estende ad altri rifiuti delle lavorazioni alimentari. Primo tra tutti, l’olio alimentare esausto prodotto dalle attività di ristorazione e alberghiere, coprendo per primo un fabbisogno ancora largamente inespresso, ma che andava già nella direzione della preservazione dell’ambiente; considerato che nel migliore dei casi la destinazione di questo rifiuto era spesso…. il lavandino! Con gravi conseguenze per il sistema di depurazione trentino che nasceva in quegli stessi anni.

All’inizio degli anni ’90 l’Azienda familiare espande i propri servizi alla raccolta dei rifiuti e sottoprodotti delle attività produttive artigianali locali. Sempre in quegli anni, viene introdotto il servizio di rigenerazione dei carboni attivi, provenienti dagli impianti di trattamento e abbattimento inquinanti da emissioni in atmosfera e scarichi di acque reflue. Procedendo così pari passo all’evoluzione della normativa ambientale, assistendo le Aziende nel soddisfare i nuovi requisiti di tutela a beneficio di tutti. Presto ai carboni si aggiunge la fornitura dei relativi filtri a complemento delle forniture a consumo per abbattimento di sostanze pericolose per la salute e l’ambiente.

Nel frattempo l’attività coinvolge altri membri della famiglia Monopoli, garantendo una stabile base di sviluppo delle attività. Con il passare degli anni e l’introduzione della codifica europea dei rifiuti, MONOPOLI S.n.c. amplia la gamma di rifiuti che è in grado di ritirare a pressocchè tutte le categorie produttive.





[foto estratto articolo l’Adige]

unchecked checked
Richiedi info
Realizzato da Archimede con idea.WEB